Tsutomu Miyazaki (“The Otaku Killer”, “The Little Girl Murderer”, “Dracula”, “Rat Man”) -parte 1

La sua attività omicidiaria è durata appena un anno, dall’agosto 1988 al giugno 1989, ma si è guadagnato molti soprannomi.

Tsutomu Miyazaki in età scolastica.
Tsutomu Miyazaki in età scolastica.

Tsutomu nasce a Itsukaichi, vicino Tokio, da un incesto.
Suo padre infatti aveva rapporti sessuali con una delle proprie sorelle.
Il 21 agosto 1962 nasce il frutto della vergogna, ma non è finita qui: il bambino nasce prematuro, debole e deforme.

Tsutomu Miyazaki alle elementari.
Tsutomu Miyazaki alle elementari.


Il suo pene è infatti quasi invisibile (micropenia, come Angelo Izzo) e le sue mani sono grottescamente lunghe e magre, fuse direttamente all’avambraccio: non può quindi ruotare i polsi, trovandosi costretto a muovere tutto il braccio per girare la mano.

Le mani deformi di Tsutomu Myiazaki.
Le mani deformi di Myiazaki.

Tsutomu viene bullizzato sia dai compagni di scuola, coi quali non riesce ad integrarsi, sia a casa, dove la madre gli ripete quanto sia ripugnante, probabilmente proiettando il proprio senso di vergogna riguardo all’incesto col fratello.

Un momento felice nell'infanzia di Tsutomu Miyazaki.
Un momento felice nell’infanzia di Tsutomu Miyazaki.

Al ragazzo non rimane che concentrarsi negli studi, nei quali eccelle.

Tsutomu Myiazaki è uno studente modello.
Tsutomu Myiazaki è uno studente modello.

Frequenta un prestigioso liceo dove diventa rapidamente la stella della scuola e il vanto di ogni professore.
Ma il suo scollamento da ogni vita sociale, relazionale e sentimentale comincia a farsi drammaticamente sentire.
Tsutomu non è più motivato a impegnarsi negli studi: non importa quanto bravo dimostri di essere, i suoi coetanei continuano a vederlo come un freak, non guadagna in stima, sta solo aumentando la distanza tra loro e se stesso.
Da primo della scuola diventa rapidamente l’ultimo della classe.
Non passa l’esame di ammissione per frequentare l’università.
Considera l’idea di diventare maestro di inglese, ma ripiega su un corso per tecnici fotografici.

Tsutomu Myiazaki si trasforma nell'ultimo della classe.
Tsutomu Myiazaki si trasforma nell’ultimo della classe.

Usa le sue conoscenze professionali in ambito fotografico per partecipare a tornei di tennis nelle scuole. E’ un pretesto per procurarsi scatti delle atlete, che usa poi per masturbarsi.
E’ anche un consumatore di pedopornografia , genere che all’epoca in Giappone era facilmente reperibile.
Ad un compagno di scuola confida che a causa del suo pene di dimensioni ridottissime non avrebbe mai il coraggio di avvicinarsi o addirittura rivolgere la parola ad una coetanea, per la paura di essere deriso.
Per questo sceglie di concentrare le sue fantasie solo su bambine.

Si distacca ulteriormente dalla famiglia, andando in realtà a vivere con la maggiore delle due sorelle, col quale a dire il vero non è mai andato d’accordo.
Col padre è ai ferri corti perchè si rifiuta di andare a lavorare presso lo stesso giornale in cui lavora il genitore.
In questo periodo pensa continuamente al suicidio.

Tsutomu Myiazaki

Nel 1988 l’inizio della follia: suo nonno, l’unica persona che non lo aveva deriso e rifiutato, muore.
Tsutomu decide di mangiarne le ceneri.
Nello stesso anno comincerà la spirale di orrore che lo ha reso famoso.

Tsutomu Myiazaki in un'elaborazione grafica dell'epoca.
Tsutomu Myiazaki in un’elaborazione grafica dell’epoca.

(continua nella seconda parte)

informazione: il prossimo articolo del blog verrà pubblicato quando questo post raggiungerà i 5 like o 5 condivisioni. A presto!




Forse ti interessa anche...
(continua dalla parte 1) Wolfgang Sielaff è un uomo determinato.Nella sua carriera di capo della
(continua dalla parte 1)Poco dopo la morte dell'amato nonno, la sorella maggiore che vive assieme
Il 18 gennaio 2018 un uomo reso noto solo col nome di "John" si è
Piccola biografia di Ramirez:Ricardo Leyva Muñoz Ramírez, il più piccolo di cinque figli, famiglia cattolica,
Catrine Beatrice Bäckström era nata il 19 giugno 1956 in Svezia.Si era sposata con un

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *