Identificato dopo 30 anni il peggior serial killer sud coreano.

Mercoledì scorso gli inquirenti della Corea del Sud hanno rivelato ufficialmente che il peggior serial killer nella storia del paese, autore dei “Hwaseong murders” avvenuti negli anni ’80 e mai risolti, ha finalmente un nome.

Le sue vittime venivano legate, e strangolate coi propri indumenti (calze, reggiseni) dopo essere state violentate.
Si tratta di una decina di ragazzine e donne, di età compresa tra i 13 anni e i 71. Le vittime potrebbero essere di più.



L’autore dei crimini è un uomo sulla cinquantina, già detenuto per altre violenze.

Incredibilmente il soggetto non può essere ufficialmente processato per questi delitti in quanto troppi anni sono passati, e secondo le leggi del paese sono caduti in prescrizione.
Il suo nome quindi non è stato rivelato, anche se la sua colpevolezza è certa: si è arrivati a lui grazie al DNA.
Gli inquirenti hanno indetto una conferenza stampa, durante la quale non è stato rivelato moltissimo. Hanno promesso nuovi particolari nei giorni futuri.



Dalla vicenda è stato tratto uno dei film coreani più famosi al di fuori del paese, “Memories of a Murder”.
La fama del killer è così vasta da essere stato soprannominato “lo Zodiac Killer coreano”.


Siccome non ho mai resistito più di pochi minuti, posso solo menzionare un paio di frasi nel trailer: “non sapevano neanche cosa fosse un assassino seriale” e “picchiarono troppe persone innocenti“; frasi che colpiscono abbastanza, pensando a cosa è accaduto in Italia praticamente negli stessi anni.



Aggiornamento:
è uscito il nome,  Lee Choon-jae.
E’ detenuto in carcere a vita per lo stupro e l’omicidio della sua sorellastra, avvenuto nel 1994. Non ha mai ammesso le sue responsabilità.

Forse ti interessa anche...
Che ci crediate o no, se il vostro premuroso marito cambia improvvisamente profumo, potrebbe avere
Marina Ciampi aveva 53 anni. Nonostante il nome -che a noi salta all'occhio come familiare-
Forse qualcuno di voi ha già letto del "primo serial killer di internet", John Edward
[Nota: questo post si soffermerà poco sui singoli delitti e sulla vita di De Salvo
A volte i fatti più orrendi, specialmente se non si riesce a comprenderli, vengono ammantati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *